Ucraina: Kiev la città “fatata” delle cattedrali

Kiev è una città situata nel cuore dell’Europa ed è la capitale dell’Ucraina. La città sorge lungo il fiume Dnepr dove vi è un monumento di una...


Ucraina: Kiev la città "fatata" delle cattedraliKiev è una città situata nel cuore dell’Europa ed è la capitale dell’Ucraina. La città sorge lungo il fiume Dnepr dove vi è un monumento di una barca con a bordo i quattro fratelli Lybid, Schek, Khoryv e Kyj che pare siano gli antichi fondatori di Kiev.

E’ una città ricca di cultura con oltre 100 musei, 33 teatri e 141 biblioteche. A Kiev si possono trovare le migliori università come l’Accademia Kyiv-Mohyla, uno degli istituiti scolastici più antichi in Europa. E’ una città molto verde ed, in estate, si possono fare delle lunghe passeggiate nei suoi parchi ben curati.

Ma ciò che colpisce sono le sue imponenti cattedrali come quella di Santa Sofia che è la più antica chiesa di Kiev ed è stata nominata dell’UNESCO patrimonio dell’umanità. La Chiesa, al suo interno, ha numerosi dipinti e mosaici tra cui il mosaico Vergine Orante. Fuori dai cancelli, c’è una statua che commemora Bogdan Hmelnitski, che liberò Kiev nel XVII secolo.

Motherland Statue è il memoriale della seconda guerra mondiale ed è molto commovente con la sua statua dedicata alla madrepatria. Il Museo della Grande Guerra Patriottica(la seconda guerra mondiale) si trova vicino alla statua ed è la meta ideale per i visitatori interessati all’influenza dell’invasione tedesca sull’Unione Sovietica. E’ ben curato e pieno di reperti bellici come armi, mappe di guerra e centinaia di fotografie originali. C’è anche un piccolo museo del conflitto afgano nelle vicinanze.

San Michele Golden-Domed Monastery, si trova vicino alla cattedrale di Santa Sofia ed è un monastero risalente al XII secolo. Molte delle sue opere d’arte furono trafugate anche dai nazisti. Fu distrutto durante la guerra e poi ricostruito negli anni novanta. Le sue cupole d’oro sembrano brillare nelle giornate soleggiate lasciando i visitatori, che le ammirano, senza parole. Dietro al complesso c’è un bel parco con vista sul Dnepr, dove potrete trovare l’ingresso alla funicolare ed ammirare la città dall’alto.Ucraina: Kiev tra monumenti e cattedrali

Babyn Yar è un dirupo che era il luogo di massacri di ebrei, zingari ed altri

civili uccisi dai nazisti durante la seconda guerra mondiale. Circa 60.000 civili sono stati giustiziati in questo sito durante la guerra. Ora è un monumento alle vittime assassinate dai tedeschi.

Maydan Nezalezhnosti – Piazza Indipendenza è situata sulla Khreschatyk Street ed è conosciuta in tutto il mondo come il luogo dove i sostenitori di Yuschenko vi restarono accampati per settimane nel mese di ottobre del 2004. Questo è un luogo d’incontro per la popolazione ed i turisti di Kiev.

Ucraina: Kiev la città fatata delle cattedraliAndriyivs’ky Uzviz o Discesa Andrea – Nella parte superiore di questa pittoresca strada in ciottoli vi è la chiesa di Sant’Andrea. La Discesa Andrea si snoda fino al Kontraktova Ploscha in Podil ed è gremita da venditori di souvenir, ristoranti, gallerie e musei. Nella Montmartre di Kiev vi è il museo Bulgakov e, nel vicolo vicino, vi sono migliaia di artisti che espongono le loro opere in una sorta di galleria d’arte a cielo aperto.

Hidropark è una località su un’isola nel fiume Dnepr con spiagge che d’estate si popolano di persone giunte dalla città per godersi il sole e farsi un bagno ma anche i turisti ne beneficiano.

Lo Stadio Olimpico si trova sotto la collina Cherepanov a Pechersk. La struttura è stata inaugurata con il nome di Stadio Rosso di Lev Trotsky nel 1928 ma oggi, in vista degli Euro 2012, è stato ristrutturato con alcune demolizioni per renderlo adeguato agli standard europei.

Kiev è una città ucraina che merita di essere visitata con uno sguardo rivolto alle sue cattedrali, luoghi di culto di estrema bellezza architettonica. Tra parchi e cattedrali sembra un villaggio magico dove tutto risplende sotto i raggi del sole.

Autore

Potrebbe interessarti...