Oceania: le Isole Cook nel cuore della Polinesia

L’arcipelago delle Isole Cook è composto da 15 isole situate nell’Oceano Pacifico. Per tanti un vero paradiso da cui non si vuole più andar via. Si...


Oceania: le isole Cook nel cuore della PolinesiaL’arcipelago delle Isole Cook è composto da 15 isole situate nell’Oceano Pacifico. Per tanti un vero paradiso da cui non si vuole più andar via. Si suddividono in due gruppi: Settentrionali e Meridionali. Le Isole Cook Settentrionali sono principalmente piccole isole di origine corallina e, tra le più conosciute, troviamo Manihiki, Perhyn e Nassau. Nassau è sabbiosa, mentre le altre sono degli atolli corallini dove l’acqua dolce scarseggia e, di conseguenza, anche viverci diventa difficile. Sumarrow è l’isola più importante e deve il suo nome alla nave russa che lo toccò nel 1814.

Le Isole Meridionali sono di origine vulcanica e comprendono Rarotonga, Aitutaki, Atiu, Mitiaro, Mauke, Mangaia, Palmerston e Manuae: le ultime due sono piccoli atolli. Rarotonga è l’isola più estesa dove risiede gran parte della popolazione locale, ospita la capitale delle Isole Cook, Avarua, ed è fornita anche di un aeroporto; proprio per questo è la più visitata dai turisti. In quest’isola la costa è per lo più sabbiosa mentre, nella parte nord-est, è rocciosa. A sud-ovest è racchiusa da Laguna Muri, l’ideale per la balneazione dato che la costa sud ha acque troppo basse. Aitutaki è la seconda isola per grandezza e turismo: vanta una bellissima laguna lunga 45 Km e con atolli conosciuti come motu per lo più di origine corallina fatta eccezione per Rapota e Moturakau che sono di origine vulcanica. Takurea è l’isola più piccola e riceve pochi turisti; per visitarla c’è bisogno di un permesso speciale delle autorità locali.

Nelle isole meridionali vi è anche Winslow Reef che è sommerOceania: le isole Cook nel cuore della Polinesiasa dal mare come Tema Reef nelle Isole Cook settentrionali. Il mare che bagna le isole è ricco di pesci pappagallo e cetrioli di mare ma ci sono varie specie di fauna e flora uniche al mondo. Lo snorkeling in queste isole è favoloso, le acque cristalline e il mare calmo rendono questo sport un esperienza magnifica. La lingua locale è il maori e, la religione attualmente più diffusa, è quella cristiana. Gli abitanti delle Isole Cook sono i migliori danzatori polinesiani al mondo e le loro danze sensuali  sono dedicate a Tangelo, dio della fertilità e dell’Oceano. Un viaggio nelle Isole Cook potrebbe essere un’esperienza unica. (Foto: @eutrophication&hypoxia / @willposh Flickr.com)

Autore

Potrebbe interessarti...