Dove festeggiare il Capodanno 2019, alcune idee Viaggi Vacanze anche in Crociera

Perché si festeggia il Capodanno? Perché si festeggia il passaggio dal vecchio al nuovo anno. La mezzanotte infatti segna il momento di passaggio tra la fine...

Dove festeggiare il Capodanno 2019, alcune idee Viaggi Vacanze anche in Crociera.

Perché si festeggia il Capodanno? Perché si festeggia il passaggio dal vecchio al nuovo anno. La mezzanotte infatti segna il momento di passaggio tra la fine di qualcosa e l’inizio di un nuovo percorso. Il primo giorno dell’anno è celebrato da tutte le civiltà con rituali (purificatori, propiziatori, espiatori) che hanno l’intento di separare in modo netto il passato (e il male che aveva con sé) e il futuro immediato (che si spera migliore). Il rumore dei fuochi d’artificio serve per scacciare gli spiriti cattivi, mangiare lenticchie porta abbondanza di soldi e il melograno è simbolo di prosperità.

Ma dove possiamo andare a festeggiare il capodanno 2019? Ecco qualche proposta di Evolution Travel:

ARGENTINA: alla scoperta dei sapori e dei colori della Patagonia

Si comincia dalla capitale argentina, Buenos Aires, con la visita Plaza de Mayo, sulla quale si affacciano i principali palazzi della città: la Casa del Gobierno, El Cabildo e la Cattedrale, la Casa Rosada. Si prosegue per il quartiere di San Telmo, uno dei più antichi della città, abitato fino alla fine del secolo XIX da famiglie aristocratiche.

Quindi il pittoresco quartiere Boca, il moderno quartiere di Puerto Madero, con i suoi antichi depositi portuari trasformati oggi in uffici, abitazioni, luoghi d’intrattenimento ed eleganti ristoranti con vista sul Rio de la Plata, e il quartiere residenziale di Palermo, con le sue eleganti dimore circondate da spazi verdi, per arrivare infine alla Recoleta, il quartiere più elegante della città. Si parte in aereo per El Calatefe, la città simbolo della Patagonia Argentina e si prosegue per il Parco Nazionale del Perito Moreno per osservare lo spettacolare ghiacciaio, tra i più conosciuti al mondo, e il cui continuo movimento di avanzamento e retrocessione della sua enorme massa, lo ha esteso ad una superficie di oltre 250 kmq, una lunghezza di 30 km e un fronte di 4 km!

Si prosegue con un volo per Ushuaia e da qui in catamarano lungo il Canale di Beagle, fino ad arrivare all’Isla de los Pájaros, per ammirare le diverse specie di uccelli marini che abitano questa zona (cormorani, albatros, anatre e gabbiani), poi all’Isla de los Lobos, dove risiede una colonia di leoni marini, al Faro de Les Eclaireurs, all’isola Estancia Remolino e Gable, all’isola Martillo (dove ogni anno una colonia di pinguini di Magellano nidifica) per sbarcare all’estancia Harberton.

Quindi il Parco Nazionale della Terra del Fuoco, esteso per 630 Kmq, con la sua vegetazione antartica, i laghetti e le cascate rappresenta l’area naturale protetta più australe del mondo. Si rientra a Buenos Aires in aereo e si prosegue per la località di Cardales, (a 90 km da di Buenos Aires) per trascorrere una giornata in campagna presso l’Estancia Santa Susana.

L’Estancia, di proprietà della famiglia Rossiter dal 1860, ha un’estensione di 1200 ettari dedicati principalmente all’agricoltura e, in forma minore, all’allevamento di bovini e di cavalli. Qui si assaggeranno le empanadas di carne e vino nella pulperia per poi passare ad un autentico pranzo asado.

Data e prezzo capodanno in Argentina

Partenza il 26 dicembre per questo magnifico itinerario di 11 giorni/8 notti. Quote da 2920 euro a persona in camera doppia con prima colazione (e il pranzo asado) con voli intercontinentali e interni, trasferimenti ed escursioni.

MADAGASCAR: tour del sud

Abitato da 18 etnie diverse, il Madagascar è un continente in miniatura con ecosistemi unici che non hanno riscontro in altre parti del mondo. L’itinerario si snoda lungo la Route Nationale 7 per immergersi nelle atmosfere, nei panorami e nei colori intensi del Madagascar. L’itinerario comincia da Antananarivo con un bel volo in direzione di Tulear, una cittadina affacciata sul Canale del Mozambico, lungo la costa sud-occidentale paese.

In direzione nord, lungo la Route Nationale n.7, si attraversa Ilakaka, terra di cercatori di zaffiri, per raggiungere alcune miniere a cielo aperto. Si attraversa l’altipiano di Horombe, punteggiato da sottili palme argentee per arrivare alla grande “muraglia” di roccia del massiccio dell’Isalo e al Parco che prende il suo nome. Il Parco Nazionale dell’Isalo è tra gli 800 e i 1300 metri circa di altezza, e offre autentiche rarità botaniche.

E’ considerato fra i più scenografici del Madagascar, grazie ai suoi paesaggi che sono un alternarsi di canyon, savane, piscine naturali e cascate rinfrescanti. Il parco si esplora con circuiti a piedi di diversa lunghezza, lungo i sentieri che si inoltrano tra canyon e rocce modellate dall’acqua e dal vento che assumono talvolta forme stravaganti. Nelle spaccature e sul fondo dei canyon cresce rigogliosa la foresta decidua abitata da famiglie di lemuri.

Tra i vari punti di interesse: una piscina naturale dove sembra di essere catapultati nel film Laguna Blu, uno specchio di acqua cristallina formata da un piccolo corso d’acqua che scorga tra le rocce, circondata da piante acquatiche e da una foresta tropicale rigogliosa. Possibilità di avvistare i lemuri Catta (dalla coda ad anelli), o i Fulvus Rufus( dalla pelliccia rosso fulvo), il Sifaka di Verreaux (anche conosciuto come “lemure danzante”) oppure osservare strane specie botaniche come il Pachypodium rosulatum (un albero nano a forma di bottiglia) endemico del Madagascar, che misura tra i 50 e i 60 centimetri e nel periodo della fioritura (generalmente tra settembre e ottobre) si ricopre di straordinari fiori gialli.

Si rientra a Tulear e dopo una navigazione di 45 minuti circa in lancia a motore si raggiunge la baia a mezzaluna dell’Anakao Ocean Lodge: un complesso di edifici in pietra chiara e legno che si affaccia alla spiaggia per due giornate dedicate al relax nella cornice di una grande baia blu orlata da una lunga spiaggia e delimitata da un grande reef corallino, solcata da piroghe a bilanciere che scivolano silenziose su acque trasparenti e color turchese.

Si riparte per Tulear per una passeggiata nella cittadina con i suoi viali di tamarindo, il via vai di biciclette e dei coloratissimi pousse pousse (risciò). Si prosegue in volo per Antanarivo, la capitale del Madagascar, che si estende sull’altopiano dell’Imerina tra i 1200 e i 1500 metri di altezza. Fondata come fortezza all’inizio del XVII secolo dai re della dinastia Merina, che ne avevano fatto la loro residenza principale, fu conquistata dai francesi nel 1895.

Antanarivo è dotata di un’atmosfera particolare, conferitale dai diversi piani su cui è costruita, dal suo aspetto movimentato e scenografico, dalle abitazioni caratteristiche e dalla natura che la circonda. Tanà, come viene confidenzialmente chiamata dagli abitanti, gode di un clima piacevole e conta innumerevoli quartieri, tra loro molto differenti, collegati da scalinate, viottoli e stradine, e disseminati di piccoli mercati locali.

Da vedere, nella Haute-Ville (la parte alta della città), il Rova, o “Palazzo della regina” (imponente edificio in corso di restauro che si staglia sulla cima della collina più elevata, da cui si ha una bella panoramica della città e dei suoi dintorni), nel cuore commerciale della Basse-Ville, l’Avenue de l’Independance e l’Esplanade di Analakely con la tipica stazione ferroviaria d’epoca. Quindi una sosta al mercatino dei fiori e al tipico mercato della Digue con la sua varietà di prodotti artigianali provenienti da tutta l’isola.

Data e prezzo capodanno in Madagascar

L’itinerario di 10 giorni/8 notti parte da 3.790 euro per persona, in camera doppia, in mezza pensione (con alcuni pranzi), voli Air France da Milano, volo interno con Air Madagascar e i trasferimenti.

PORTOGALLO: capodanno a Madeira con i fuochi d’artificio più belli al mondo!

Siamo a Madeira, l’isola dei fiori, dove la primavera dura dodici mesi, con i suoi paesaggi contrastanti tra la costa sud e la costa nord, tra le alte vette vulcaniche e le vallate, e che conserva specie antichissime di piante divenute molto rare o inesistenti altrove.

Si arriva a Funchal, la capitale, per visitare il giardino di Santa Caterina, circondato da meravigliosi alberi e varietà di fiori, la Cattedrale Sé, l’opera più rappresentativa dello stile manuelino (lo stile architettonico fiorito in Portogallo nel XVI secolo grazie al re Manuele I), il mercato cittadino e la visita con degustazione in una cantina del famoso vino Madeira.

Una giornata è dedicata alla scoperta della parte ovest dell’isola. Dai placidi paesaggi marini del colorato porticciolo di Camara de Lobos e del borgo di Ribeira Brava con il mercato e la chiesetta di Sao Bento a due passi dalla spiaggia, si risale la strada che taglia tutta Madeira attraverso le montagne.

Una volta giunti sulla costa settentrionale, si percorrono i vicoli coloniali di Sao Vicente, si ammira la cascata del “velo della sposa” e ci si ferma a Porto Moniz, dove si trovano le piscine naturali create dalla lava e dalle onde dell’oceano.

Si rientra a Funchal attraverso l’altopiano di Paul da Serra e scendendo di nuovo al mare a Calheta, una delle pochissime spiagge di sabbia di Madeira. Si riparte per la parte est dell’isola, con visita a Camacha, rinomata per l’artigianato locale, Pico de Areiro, Ribeiro Frio e Santana, quest’ultimo uno dei centri più caratteristici dell’isola con le tipiche casette dal tetto spiovente in paglia che ricordano le prime abitazioni degli abitanti dell’isola. Sulla costa orientale si trova infine Machico, seconda città più popolosa di Madeira dove la tradizione vuole che vi approdarono i primi colonizzatori dell’isola.

Data e prezzo capodanno in Portogallo

Dal 30 dicembre 2018 al 6 gennaio 2019, il soggiorno di 8 giorni/7 notti parte da 1095 euro a persona in camera doppia con prima colazione, voli di linea Tap Portugal Milano Malpensa/Funchal via Lisbona, cenone di Capodanno ed escursioni.

Capodanno in crociera nel cuore dell’Europa

La crociera sul Danubio è sicuramente una proposta diversa per festeggiare l’arrivo del nuovo anno. Una navigazione lenta per entrare piano piano nei magici paesaggi del fiume in inverno e ritrovarsi come d’incanto nelle piazze eleganti di Vienna, sul vivace lungo fiume di Budapest e tra i colorati mercatini di Bratislava.

Si parte il 30 dicembre da Vienna, con visita del  Belvedere, del Palazzo dell’Opera, del Parlamento, della cattedrale di Santo Stefano e del Palazzo Reale. Il 31 dicembre si arriva a Budapest, perla del Danubio, per ammirare il Parlamento, la Chiesa di Santo Stefano, l’Opera, la Piazza degli Eroi, il Bastione dei Pescatori. Cena di Gala del Comandante con i magnifici spettacoli pirotecnici della capitale ungherese.

Nel pomeriggio del 1° gennaio si riparte per Bratislava con arrivo il 2, con giro panoramico della capitale slovacca: la cattedrale di San Martino, il castello, la città vecchia, la Torre di San Michele, la piazza principale, il vecchio Municipio, le caratteristiche statue in bronzo a grandezza naturale che si possono ammirare lungo le strade. Alle 12 si riparte per Vienna, con arrivo alle 19 e, nel dopo cena, la possibilità di assistere ad un Concerto di musica classica.

Data e prezzo capodanno sul Danubio

L’itinerario di 5 giorni/4 notti parte da 1250 euro a persona, in cabina doppia in pensione completa, con voli da Milano e Roma e trasferimenti.

Capodanno a Dubai!

Festeggiare il Capodanno a Dubai è un’esperienza davvero imperdibile, sia per l’aria di festa che si respira sia per la voglia di fare le “cose in grande” che contraddistingue la città come, ad esempio, gli incredibili fuochi d’artificio che fanno brillare a giorno il Burj Khalifa, il grattacielo più alto del mondo, e l’area circostante. Dubai è un avvincente set fotografico che comprende il Burj Al Arab, Majilis Al Ghorfat, residenze estiva dello sceicco, la Moschea Jumeirah, Zabeel Palace.

Una visita ad Abu Dhabi non può mancare. Famosa per la modernità e l’ardito design delle sue architetture, la città si è da poco arricchita (novembre 2017) del Louvre Abu Dhabi, un museo di arte e civiltà disegnato dall’architetto Jean Nouvel. Il tour panoramico della città inizia con Yas Island, sede del Ferrari World e del circuito di Formual 1 Yas Marina.

Poi il Manarat Al Saadiyat, centro culturale di 15.400 metri quadrati, dove è possibile conoscere da vicino lo sviluppo ed i nuovi progetti in fase di realizzazione della città che verrà: una finestra aperta sul futuro. Infine la visita dell’affascinante Sheikh Grande Mosque, la seconda più grande al mondo, passando prima per la Corniche, il lussuoso Emirates Palace ed il caratteristico Heritage Village.

Non può mancare il safari nel deserto in 4×4 che comincia nel pomeriggio e si protrae fino al tramonto con due soste: la prima per assistere ad una esercitazione di falconeria, l’antica arte della caccia, poi per una foto ricordo al tramonto nel deserto. Si cena in un tipico accampamento delle tribù nomadi, con barbeque nello stile tradizionale (ma anche buffet internazionale) con danza del ventre e passeggiata a dorso di cammello.

Data e prezzo capodanno a Dubai

Dal 28 dicembre 2018 al 5 gennaio 2019 l’itinerario di 7 giorni/6 notti parte da 1660 euro a persona in camera doppia con prima colazione, voli dall’Italia e trasferimenti.

RIMINI: Winter Invasion

ATTENZIONE: adatto ad un pubblico di giovanissimi!

Rimini è la meta del divertimento per eccellenza ed Evolution Travel ha organizzato tutto per il Capodanno più esplosivo di sempre con l’Elegant Night alla Baia Imperiale. E questa è solo la ciliegina sulla torta dopo l’invasione di Mirabilandia, i giochi in spiaggia e ogni sera ad un party diverso in location incredibili!

Si comincia il 30 dicembre con il Red Love Party: si indossa qualcosa di rosso e ci si scatena sulle note della colonna sonore dell’inverno! Il 31: chi dice che i giochi in spiaggi si possono fare solo durante l’estate? Il freddo non spaventa! Un’intensa giornata di giochi in spiaggia e l’aperitivo, giusto per scaldare i motori prima della grande Notte!

Elegant Night: tappeto rosso e sfilate per una cena davvero raffinata per arrivare all’alba del nuovo giorno insieme alla grande famiglia ScuolaZoo. Conto alla rovescia in un’esplosione di luci e stelle. HAPPY NEW YEAR! Il 1° gennaio è il “ripiglio day”: quindi… #svegliaposticipata e poi giornata a Mirabilandia, prima dell’ultima notte insieme: “Il Write on Me”, pennarello alla mano, pensa ai ricordi più belli della vacanza e via con le dediche! Occhi lucidi per quest’ultima notte insieme. Il 2 gennaio è il “Bye bye day”, saluti, abbracci e tutti a casa.

Data e prezzo capodanno a Rimini

Dal 30 dicembre 2018 al 2 gennaio 2019, il soggiorno di 4 giorni/3 notti parte da 279 euro a persona in camera doppia/tripla/quadrupla (formula roulette) in mezza pensione con Cenone di Capodanno, serata alla Baia Imperiale e giornata a Mirabilandia.

Per tutte le informazioni del caso visitare il sito https://offertespeciali.evolutiontravel.it.

Potrebbero interessarti anche...