Gran Bretagna vieta pubblicità ingannevoli di Air France-KLM, Etihad Airways e Lufthansa

La Gran Bretagna vieta le pubblicità ingannevoli di Air France-KLM, Etihad Airways e Lufthansa riguardo alle emissioni inquinanti dei loro aerei. L'Advertising Standards Authority ha censurato le campagne pubblicitarie per mancanza di veridicità.

Eco bugie Air France KLM Etihad Airways

La Gran Bretagna ha un’autorità che richiede solo che la pubblicità dica la verità. Non è la prima volta che vieta la pubblicità di compagnie aeree che esagerano con la questione ecologica e che praticamente finiscono per dire che i motori degli aerei migliorano l’ambiente, come il caso di KLM che ritira la sua pubblicità ecologica dopo un reclamo.

Le bugie “eco” di Etihad Airways, Air France-KLM e Lufthansa

L’Advertising Standards Authority (ASA) della Gran Bretagna ha appena vietato la pubblicità di tre compagnie aeree, con un gesto un po’ più energico del solito: Air France-KLM, Etihad Airways e Lufthansa devono ritirare immediatamente le campagne ingannevoli per i consumatori in rapporto alle emissioni inquinanti dei loro aerei, che sono uguali a tutti gli altri.

In tutti e tre i casi, l’ASA sostiene che si tratta di un inganno, perché viene data un’immagine falsa.

L’agenzia avverte che continuerà ad esplorare gli annunci delle compagnie aeree su questi argomenti, perché ritiene che potrebbero esserci molte violazioni dei principi di veridicità e di adattamento del messaggio alla realtà.

L’ASA ha provato a chiedere ad Air France cosa significa che con loro “si viaggia meglio e in modo sostenibile”, qualificazione quest’ultima ingiustificata. Etihad Airways, da parte sua, ha pubblicato un annuncio su Google affermando che la compagnia aerea è impegnata a favore dell’ambiente. L’ASA non ha trovato motivo di dedurre che volare su un aereo Etihad abbia migliorato o influenzato positivamente l’ambiente.

Lufthansa, da parte sua, ha pubblicato un annuncio in cui afferma che i viaggiatori potrebbero “volare in modo più sostenibile” con la sua compagnia. ASA gli ha chiesto cosa significasse quella frase, ma la risposta non lo ha soddisfatto, per cui ha censurato anche il suo messaggio.



Potrebbero interessarti anche...