Il sindaco Brugnaro accende il grande albero di Piazza Ferretto. A Venezia è di scena il Natale!

Il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, ha acceso questa sera l’abete di Piazza Ferretto a Mestre, dando così il via ufficiale agli eventi per il Natale 2022....

sindaco brugnaro accende albero di natale piazza ferretto mestre venezia

Il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, ha acceso questa sera l’abete di Piazza Ferretto a Mestre, dando così il via ufficiale agli eventi per il Natale 2022. A riscaldare la piazza le voci del coro Vocal Sky Line, diretto da Marco Toso Borella, che si è esibito in un medley di canzoni natalizie.

“Il Natale è sempre una rinascita – L’idea di accendere il grande Albero e le luci qui, nella nostra Piazza, con le tante persone che hanno voluto esere presenti per l’occasione, è il segnale che questa città vuole farcela. E’ un messaggio di speranza, soprattutto per i bambini, perché la nostra comunità ha dimostrato e sarà in grado di essere unita anche nei momenti di difficoltà. Domani accenderemo altri 27 alberi di Natale diffusi nelle varie municipalità, perché pensiamo che il Natale debba arrivare alle porte e nelle case di tutti i cittadini del territorio comunale”.

Facendo cenno alla crisi energetica il sindaco ha aggiunto:

“Accendiamo le luci perché è giusto far vivere l’atmosfera natalizia, ma saranno spente dopo l’Epifania per poi essere riaccese in occasione del Carnevale. Non ci sarà alcun costo aggiuntivo rispetto agli scorsi anni, questo grazie all’efficientamento del bilancio che ci permette di non gravare sulle tasche dei cittadini”.

Sul palco di piazza Ferretto Brugnaro ha toccato anche la questione sicurezza:

“Ci sono ancora molti problemi e non ci nascondiamo, accettando anche le critiche. Ma ci stiamo lavorando grazie alla collaborazione di tutte le Forze dell’ordine che ringrazio. Abbiamo fatto tanto prima del Covid, dopo il periodo di pandemia la situazione è regredita ma noi non daremo tregua ai malfattori”.

Il sindaco ha concluso ricordando alcuni progetti in atto per il futuro di Mestre, come la nuova stazione e il recupero dell’ex Umberto I:

“Inoltre presto avremo la nuova viabilità davanti al Vega, ma ricordo anche la riqualificazione del Parco San Giuliano che il prossimo anno potrà tornare a ospitare i grandi concerti”.

Il cuore di Mestre, Piazza Ferretto, entra quindi nel vivo con il grande albero, alto 15 metri, poggiato su una base di circa 7 metri, addobbato con sfere di varie dimensioni di color oro, argento e cipria e sormontato da un puntale a stella. Nel corso della serata anche l’inaugurazione della pista di pattinaggio e delle 36 casette in legno del mercatino, realizzato in collaborazione con Confesercenti e Ascom, che accompagneranno visitatori e residenti nello shopping natalizio durante tutte le feste.

Il mercatino natalizio resterà aperto tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 20 (fino al 28 dicembre in Piazza Ferretto e via Poerio, fino all’8 gennaio 2023 in via Allegri). Spazio anche alla cultura con la possibilità di visitare la mostra di Muve “Kandinsky e le avanguardie. Punto, linea e superficie” fino al 21 febbraio 2023 (gratuito dal martedì alla domenica con orario 10-19, aperture straordinarie il 26 dicembre e il 2 gennaio).

Giunge così a compimento l’allestimento per il Natale 2022 che vede, già dal 21 novembre, piazze e strade scintillare con luminarie e grandi sculture di luce.

A Venezia è di scena il Natale” è il ricco calendario di eventi, promosso dal Comune di Venezia e Vela spa , che saprà ricreare la magia delle feste natalizie e accogliere le famiglie con una serie di appuntamenti per tutte le età. Il centro di Mestre ospita, infatti, questo Natale tanti simpatici spettacoli e intrattenimento per famiglie e bambini. Sul palco di Piazza Ferretto ad accogliere i bambini ci sarà Babbo Natale in persona, accompagnato dal suo fidato amico folletto, per farsi raccontare storie sul Polo Nord e scattare una foto che resterà impressa nei ricordi.

Babbo Natale sarà a Mestre sino a domenica 27 novembre dalle 16 alle 19.

30, il 3 dicembre nello stesso orario, domenica 4 e giovedì 8 dicembre dalle 11 alle 12.30 e dalle 16 alle 19.30, sabato 10 dalle 16 alle 19.30, domenica 11 dalle ore 11 alle 12.30 e dalle 16 alle 19.30, sabato 17 dalle 16 alle 19.30, domenica 18, venerdì 23 e sabato 24 dicembre dalle 11 alle 12.30 e dalle 16 alle 19.30.

Ma, oltre al beniamino dei bambini vestito di rosso, le vie del centro si coloreranno anche grazie alla presenza dei Barbamoccoli, gli spiritosi folletti che animeranno il centro di Mestre e le vie limitrofe con spettacoli itineranti fino a sabato 24 dicembre dalle ore 16 alle ore 18.30. Ecco allora arrivare i folletti in carriola, quelli che con le loro arti circensi diffonderanno energia, divertimento e un pizzico d’amore per condire le feste natalizie, originali trampolieri bianchi e luminosi e un trio itinerante che proporrà canzoni esclusivamente natalizie, per diffondere il piacere di stare assieme e la voglia di fare festa.

E ancora, per il Natale 2022 ci sarà la mitica “Mamma Natale“, un uragano di energia e zuccheri in eccesso, ma anche la renna Rudolph sui trampoli, esibizioni di hoola-hoop con effetti di luce e fuoco, oltre al racconto di fiabe moderne e antiche e alle note che si sprigioneranno da una chitarra. I Barbamoccoli torneranno poi ad animare il centro venerdì 6 gennaio dalle ore 15.30 alle ore 17.30. Spettacoli, luci e tanto divertimento per i bambini, che potranno anche pattinare sulla pista fino all’8 gennaio (nei giorni feriali dalle 15.00 alle 19.00 e nei giorni festivi dalle 11.00 alle 20.00. Da lunedì 19 dicembre la pista resterà aperta tutti i giorni dalle 11.00 alle 20.00).

L’accensione del grande albero collocato in Piazzetta San Marco, tra Palazzo Ducale e la Biblioteca Marciana, avverrà invece il 2 dicembre, all’imbrunire. Nel frattempo, da domani saranno accesi tutti gli altri alberi collocati sul territorio delle “città di Venezia”: a Marghera in Piazza Mercato, ad Asseggiano vicino alla Chiesa di Santa Maria Ausiliatrice, 8 a Mestre (oltre a quello di Piazza Ferretto, in via Piave davanti alla Chiesa di Santa Maria Immacolata, in via Palazzo, nel quartiere Altobello davanti alla Chiesa, in via Cavanis, in Galleria Matteotti, in via Lorenzetti quartiere Aretusa e alla Cipressina davanti alla Chiesa), a Zelarino di fronte alla Chiesa di Santi Maria Immacolata e San Vigilio, a Chirignago in Piazza San Giorgio, a Ca’ Sabbioni in Piazza Cosmai, a Malcontenta davanti alla Chiesa di Sant’Ilario, al Lido in Via Lepanto, a Malamocco davanti alla Chiesa di Santa Maria Assunta, agli Alberoni davanti alla Chiesa Santa Maria della Salute, 4 a Pellestrina (Chiesa Ognissanti, Chiesa Sant’Antonio, Chiesa di Santo Stefano a Portosecco, Chiesa di San Pietro Apostolo a San Piero in Volta), a Sant’Erasmo di fronte alla Chiesa, a Murano in Campo San Donato, a Burano in Piazza Galuppi, alle Vignole davanti alla fermata Actv, alla Giudecca davanti alla Chiesa del Redentore, al Tronchetto davanti alla sede del Comune. In totale, saranno ben 28 gli alberi addobbati in tutto il territorio comunale.

Il programma integrale delle iniziative sul sito del Comune di Venezia, sul sito e sui canali social di Venezia Unica raggiungibile al sito web www.veneziaunica.it.



Potrebbero interessarti anche...