Russia chiude spazio aereo per Germania, Spagna, Italia, Francia e decine di altri paesi

L’Agenzia federale russa per il trasporto aereo (Rosaviatsia) ha imposto restrizioni ai voli aerei di compagnie provenienti da Francia, Germania, Spagna,...

Russia chiude spazio aereo per Germania, Spagna, Italia, Francia e decine di altri paesi

L’Agenzia federale russa per il trasporto aereo (Rosaviatsia) ha imposto restrizioni ai voli aerei di compagnie provenienti da Francia, Germania, Spagna, Italia, tra gli altri stati, in risposta ad azioni simili da parte delle autorità aeree dei paesi elencati nell’elenco.

In totale, le misure di risposta di Mosca riguarderanno le compagnie aeree di 36 stati. La maggior parte delle compagnie aeree interessate provengono dai paesi dell’UE, sebbene le restrizioni siano imposte alle compagnie provenienti da Albania, Regno Unito, Norvegia e Canada, tra gli altri.

Questi sono tutti i paesi che compaiono nell’elenco pubblicato:

Paesi della Comunità: Germania, Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca (Groenlandia, Isole Faroe, mare territoriale del Paese),

Slovacchia, Slovenia, Spagna, Estonia, Finlandia, Francia, Grecia, Ungheria, Irlanda, Islanda , Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania e Svezia.

Altri: Albania, Norvegia, Canada, Anguilla, Isole Vergini Britanniche, Gibilterra, Jersey, Regno Unito.
Da Rosaviatsia hanno precisato che i voli da questi Paesi possono essere effettuati solo tramite apposito permesso rilasciato dall’ente o dal Ministero degli Affari Esteri.

Questa domenica, la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, ha annunciato che il blocco comunitario chiude il suo spazio aereo alla Russia in risposta alla sua operazione militare in Ucraina, che colpisce qualsiasi aereo posseduto o controllato da una persona giuridica o nazionale. L’alto funzionario ha sottolineato che anche gli aerei privati ​​degli oligarchi sono soggetti a restrizioni.



Potrebbero interessarti anche...