Coprifuoco anti-COVID sull’isola greca di Mykonos

La Grecia sabato ha imposto un coprifuoco di cinque ore e altre restrizioni sull’isola turistica di Mykonos, nota per le sue notti festive, a causa di un...

Coprifuoco anti-COVID sull'isola greca di Mykonos

La Grecia sabato ha imposto un coprifuoco di cinque ore e altre restrizioni sull’isola turistica di Mykonos, nota per le sue notti festive, a causa di un “preoccupante” aumento della contaminazione da COVID-19, hanno annunciato le autorità. Oltre al coprifuoco tra l’1:00 e le 6:00, le misure prevedono un divieto di 24 ore su tutta la musica dal 26 luglio, secondo una dichiarazione del viceministro della Protezione Civile, Nikos Hardalias.

“Chiediamo agli abitanti, ai visitatori e ai commercianti della nostra bellissima isola di applicare fedelmente le misure … in modo che la diffusione del virus possa essere rapidamente controllata e Mykonos possa tornare alla normalità”, ha affermato Hardalias.

Mykonos è una delle principali destinazioni turistiche della Grecia e le sue spiagge pittoresche e la vivace vita notturna attirano centinaia di migliaia di visitatori ogni anno, tra cui molte celebrità. Ma recentemente il numero crescente di feste clandestine nelle ville dell’isola ha preoccupato le autorità greche.

Il 15 luglio, Hardalias ha avvertito che il numero di casi attivi sull’isola di Mykonos era quadruplicato in una settimana, superando i 300. Sabato ha spiegato che gli organizzatori di raduni privati ​​di oltre 20 persone rischiano multe fino a 236.000 dollari.

Negli ultimi giorni la Grecia ha visto una progressione costante di contagi, in gran parte legati alla variante più contagiosa del Delta. Quasi 2.700 nuovi casi sono stati registrati nel paese venerdì, rispetto a meno di 400 tre settimane prima.

Potrebbero interessarti anche...