Grecia riapre frontiere al turismo dal 15 giugno

E si potrà viaggiare senza quarantena tra Bulgaria, Serbia e Grecia.

Grecia riapre frontiere al turismo dal 15 giugno.

L’annuncio della riapertura delle frontiere, è stato dato dal premier greco Mitsotakis in un vertice quadrilaterale con altri paesi dei balcani per fare il punto sulle prospettive di ripresa della regione dopo la pandemia di Covid-19. Il premier si è detto d’accordo per la riapertura dei confini il primo giugno per i viaggi d’affari, gli stagionali e i componenti familiari residenti in altri paesi. L’apertura delle frontiere ai turisti avverrà dal 15 giugno.

A giugno i tre paesi europei Bulgaria, Serbia e Grecia, consentiranno loro di spostarsi senza quarantena, la Romania spera di unirsi alla lista (una misura che mira a rafforzare il turismo e le relazioni economiche). Scopri anche alcune curiosità della Bulgaria, una destinazione poco conosciuta che circonda la costa del Mar Nero ed è ricca di patrimonio, spiagge, gastronomia e natura.

Il Primo Ministro bulgaro Boiko Borisov: “L’attraversamento delle frontiere sarà effettuato semplicemente con il viaggiatore che firma una dichiarazione con i suoi dati personali che indica che non ha sintomi (di COVID-19) e che è informato della situazione epidemiologica”.

Borisov ha fatto questo annuncio dopo aver tenuto una teleconferenza con il presidente serbo Alexander Vucic, ed i primi ministri della Grecia, Kiriakos Mitsotakis, e della Romania, Ludovic Orban. Quest’ultimo paese, ha affermato Borisov, si unirà alla misura non appena il Parlamento approverà la proposta.

Il politico bulgaro ha affermato che l’accordo offre ai cittadini di quei paesi la libera circolazione per motivi turistici, commerciali, familiari, umanitari e di trasporto.

Il 1° giugno i quattro leader si incontreranno faccia a faccia nella città bulgara di Varna, ha annunciato Borisov, in occasione di un vertice per “il recupero del turismo tra i quattro paesi nel rispetto di tutte le misure igieniche e di sicurezza nel contenimento dell’espansione del coronavirus”.

Ha anche affermato che il suo governo sta negoziando con la Germania e l’Austria per eliminare le quarantene obbligatorie di 14 giorni per coloro che attraversano quei confini.

Potrebbero interessarti anche...