Dalla Pastiera al Menih: vacanze di Pasqua in Slovenia da Napoli

Benessere "Glacial" a Kranjska Gora, enoturismo a Šentilj, il Monastero con le tombe (e le rose) dei Borbone a Nova Gorica. A un'ora di volo da Capodichino.

Dalla Pastiera al Menih: vacanze di Pasqua in Slovenia da Napoli

Una deliziosa treccia di pane dalla consistenza morbida e dal sapore dolce e agrumato: si chiama Menih e non può mancare sulle tavole slovene durante le festività pasquali, proprio come la Pastiera sulle tavole napoletane. Si riconosce subito, perché viene decorato con un uovo colorato di rosso. Altrettanto riconoscibile è il Kruh Križnik, un altro dolce pasquale tipico della zona del Collio Sloveno: si tratta di un pane arricchito con fichi bagnati nella grappa o nel vino, nocciole, miele e cannella e la sua riconoscibilità dipende dalla croce che viene disegnata sopra la pagnotta. Per assaggiare queste e altre specialità tipiche della cucina locale, si può scegliere di trascorrere le prossime vacanze di Pasqua in una delle 3 località simbolo della Slovenia, la prima destinazione al mondo ad essere stata dichiarata “Green Destination” per l’attenzione prestata all’ambiente e alla sostenibilità del turismo.

Si parte con la pittoresca Kranjska Gora, villaggio incastonato nel cuore delle Alpi Giulie, che nel periodo di Pasqua offre l’opportunità di godere del risveglio della natura dopo i mesi trascorsi sotto il manto nevoso. Qui la parola d’ordine è benessere, con i trattamenti della Glacial SPA presso il Resort Špik, che sfrutta le proprietà dell’acqua di origine glaciale custodita nel sottosuolo e promette di rigenerare il fisico e la mente, riportando il corpo al suo stato di equilibrio naturale. E mentre i genitori si dedicano al relax, un miniclub si prende cura degli ospiti più piccoli, portandoli a visitare il paese degli gnomi ispirato a Kekec, dispettoso pastorello nato dalla fantasia dello scrittore sloveno Josip Vandot nel 1918.

Benessere salute enoturismo divertimento: Pasqua in Slovenia, volo speciale Napoli Lubiana

Gli appassionati di enoturismo possono invece optare il l’Hotel Mond di Šentilj, lungo le strade del vino che collegano la Slovenia con l’Austria, immerse nei suggestivi paesaggi della Stiria. In questa zona le tecniche di vendemmia sono ancora basate sulle pratiche tradizionali e visitando le cantine si possono conoscere i segreti e le storie di vita che si celano dietro ad ogni etichetta. I vitigni, prevalentemente bianchi, producono “gocce nobili” pregiate, benché ancora poco note a livello internazionale: Riesling Italico, Sauvignon, Traminer, Moscato Giallo, Sylvaner Verde, Pinot Grigio, solo per citarne alcuni.

Il tutto, a due passi da Maribor, la seconda città della Slovenia, e a un’ora di auto dalle terme di Rogaška Slatina, tra le più famose e antiche del Paese.

Infine, divertimento, relax, buona tavola e tanta storia a Nova Gorica, all’ombra del Monte Sabotino, che custodisce le testimonianze della Grande Guerra. Da non perdere una visita al monastero di Kostanjevica, che domina la città e ospita nella sua cripta la tomba del re francese Carlo X e degli altri membri della casa di Borbone di Francia. Poco distante si trova la basilica del Monte Santo, importante meta di pellegrinaggio che sorge sopra l’Isonzo, il fiume color smeraldo attraversato dal ponte ferroviario di Solkan, noto per avere il più grande arco in pietra al mondo.

Nova Gorica è un ottimo punto di partenza per scoprire le tre regioni vinicole circostanti e il loro patrimonio enogastronomico: il Carso, la Valle del Vipacco e il Collio Sloveno, che la CNN ha inserito tra le 11 regioni vitivinicole mondiali da visitare. Nel cuore della città ci si può divertire al casinò Perla, tra i più grandi e famosi in Europa, mentre alla Pulse Arena si può tentare la sorte ballando tutta la notte. Chi preferisce il relax può dedicarsi alle saune, alle piscine e alle jacuzzi della SPA Perla, oppure lasciarsi coccolare dai trattamenti estetici che spaziano dalle cellule staminali vegetali al caviale, e promettono l’eterna giovinezza.

In occasione di Pasqua, il Gruppo Hit propone un pacchetto che comprende il volo diretto da Napoli a Lubiana (capitale della Slovenia) con partenza venerdì 14 aprile e rientro lunedì 17, abbinato ad un soggiorno di 3 notti in hotel 4 stelle con trattamento di mezza pensione, a scelta tra Kranjska Gora, Šentilj e Nova Gorica, a 419 euro a persona. La quota comprende anche i trasferimenti dall’aeroporto di Lubiana all’hotel selezionato e viceversa, libero accesso alle SPA e animazione. I bambini in camera con i genitori viaggiano gratis fino a 2 anni e godono di una riduzione del 30% fino a 11 anni. Informazioni: www.hit.si – numero verde: 800 788 852.

Autore

Potrebbe interessarti...