CEO Hoteles Misión poco ottimista sul Treno Maya

Il CEO di Hoteles Misión critica il Treno Maya del governo messicano, sottolineando la scarsa attrattiva per i turisti stranieri e i bassi numeri di passeggeri internazionali.

treno maya messico yucatan

MESSICO – Il CEO di Hoteles Misión, Roberto Zapata, si è mostrato poco ottimista riguardo al numero di turisti stranieri che useranno il Treno Maya, evidenziando che il progetto ferroviario del governo AMLO non sarà una scelta favorevole per questo tipo di viaggiatori.

“Il mercato europeo prevede viaggi molto definiti e luoghi molto specifici. La strada che va da Champotón (Campeche) fino praticamente a Cancún è poco utilizzata, e non ha mai avuto molto traffico; “Perché promuovere qualcosa (come il Treno Maya) che attraversa luoghi non famosi e che viaggia molto più lentamente?”, ha dichiarato il direttore dell’hotel, specificando che non sarà una scelta per il mercato turistico europeo.

Zapata ha menzionato che Hoteles Misión possiede strutture in diverse località del sud-est messicano, come Palenque, Campeche e Mérida.

Difatti, come riportato da Reportur, al momento l’utilizzo del treno è poco significativo a due mesi dall’apertura. Fino alla scorsa settimana ha trasportato meno di 2000 passeggeri internazionali, corrispondenti al 3,5% del totale, con un’occupazione media dell’84%.



Potrebbero interessarti anche...