Organizzare un lungo viaggio in Africa: dove andare?

Avete lo spirito del viaggiatore avventuroso? Le vacanze esotiche sono le vostre vacanze preferite? L’Africa non vi fa paura, anzi vi affascina? Beh, allora...


Organizzare un lungo viaggio in Africa: dove andare?

Avete lo spirito del viaggiatore avventuroso? Le vacanze esotiche sono le vostre vacanze preferite? L’Africa non vi fa paura, anzi vi affascina? Beh, allora organizzare il viaggio e decidere dove andare esattamente e quali luoghi visitare sarà la parte più difficile delle vostra vacanza.

Già, per un viaggio in Africa, decidere la destinazione esatta e l’itinerario all’interno del continente africano sono le cose più difficili. Bisogna trovare informazioni e darsi risposte alle seguenti domande: quando, come, dove, cosa, per una zona del mondo per la quale trovare risposte a tali quesiti è particolarmente complesso.

Sapere esattamente quale sia il periodo adatto per una vacanza in Africa, quali i mesi delle piogge monsoniche, e verificare che le date disponibili per la vacanza non cadano esattamente in corrispondenza delle precipitazioni è il primo passo. È decisamente sconsigliabile infatti prendere decisioni del tipo “Vado comunque, succeda quel che succeda!”.

Una volta accertato che le condizioni atmosferiche saranno favorevoli, o almeno c’è da aspettarselo, si tratta di decidere quali luoghi prediligere come mete del nostro viaggio avventuroso. Meglio la zona sicura dove sono stati già conoscenti e amici, o l’esplorazione di posti nuovi? È preferibile la località che ci consiglia il tour operator o quella che si è scoperta da soli navigando in Internet?

Ebbene, non sono pochi a testimoniare che per un perfetto viaggio in Africa, l’itinerario migliore è quello che l’Africa stessa ci “suggerirà” una volta sul posto.

Una mentalità aperta e un certo spirito intraprendente e curioso ci permetterà di restare piacevolmente sorpresi dai luoghi che visiteremo.

Già, perché a migliaia di chilometri di distanza, e di fronte a una pila di depliant o al computer, non è facile giudicare cosa vale la pena o non vale visitare. Probabilmente le esperienze di viaggio più eccitanti sono quelle che vi suggeriranno dei viaggiatori che incontrerete occasionalmente sul posto, l’albergo più accogliente quello che colpirà la vostra attenzione mentre vi passerete davanti.

Il nostro consiglio è quello di partire da un tour “classico” che comprenda le mete più gettonate (Le cascate del lago Vittoria, il delta dell’Okawango, il Kilimangiaro etc), ma lasci ampio spazio a dei fuori programma, e alle suggestioni più spontanee che il continente africano è pronto ad offrirvi.

Preparatevi insomma, ad immergervi totalmente nella vostra vacanza: prevedete almeno 3 o 4 settimane per lasciarvi ammaliare dal fascino dell’Africa. Un soggiorno in Africa, infatti, deve essere abbastanza prolungato da ammortizzare anche il costo del viaggio e deve tener conto delle distanze notevoli che separano i luoghi degni di essere visitati.

Se pensate ad una vacanza breve, desistete dal vostro progetto africano, rischiereste di avere foto ricordo scattate solo dai finestrini del treno o dell’autobus, e l’Africa resterà una sorta di collezione di timbri sulle pagine del vostro passaporto.

Autore

Potrebbe interessarti...