Perù: Cade l’ultimo ponte Inca a Cusco

La passerella che attraversa il fiume Apurímac, a Cusco, sito del patrimonio mondiale costruito più di 600 anni fa in corda di fibra vegetale, non ha ricevuto manutenzione quest'anno a causa della pandemia di coronavirus.

Perù: Cade l'ultimo ponte Inca a Cusco.

Il ponte sospeso di Queshuachaca (Q’eswachaka), costruito in corda dagli Incas più di 600 anni fa nella provincia peruviana di Canas, Cusco, è caduto nel fiume Apurímac a causa del deterioramento che lo trascina, poiché lo scorso anno non sono state eseguite attività di manutenzione a causa della crisi del coronavirus. Lo ha riferito mercoledì l’Agenzia andina.

Realizzata a mano con fibra vegetale, rami e foglie a 3700 metri sul livello del mare, la passerella viene restaurata ogni anno all’inizio di giugno, con tanto di cerimonia di tre giorni, con la partecipazione di quattro comunità della zona: Chaupibanda, Choccayhua, Huinchiri e Ccollana Quehue.

Perù: Cade l'ultimo ponte Inca a Cusco.

Queshuachaca, l’ultimo ponte Inca al mondo

Questo mercoledì, un team multidisciplinare della Direzione decentrata della cultura di Cusco (DDCC) si è recato a Canas per valutare i danni a quello che è considerato l’ultimo ponte Inca al mondo. Dopo l’analisi, il team tecnico pubblicherà un rapporto e pianificherà soluzioni alternative, insieme alle comunità e alle autorità della zona, hanno detto alla stampa i portavoce del DDCC.

Il ponte Queshuachaca (Q’eswachaka) è stato dichiarato nel 2013 Patrimonio immateriale dell’umanità dall’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura (Unesco).



Potrebbero interessarti anche...