Guatemala: chiude l’Aeroporto a causa delle ceneri del vulcano Pacaya

L'aeroporto La Aurora, situato a sud della capitale, è l'unico aeroporto internazionale del Guatemala.

Guatemala: chiude l'Aeroporto a causa delle ceneri del vulcano Pacaya

Il governo del Guatemala ha annunciato, martedì, la chiusura temporanea dell’aeroporto internazionale La Aurora a causa della caduta di cenere dal vulcano Pacaya, in attività costante da quasi due mesi. Nel suo account Twitter, il capo della direzione generale statale dell’aeronautica civile (DGAC), Francis Argueta, ha giustificato la chiusura a causa del cambio di direzione del vento e “l’aumento dell’attività vulcanica a Pacaya”.

Con la chiusura, circa nove voli internazionali sono stati sospesi e almeno altri due sono stati dirottati su El Salvador. Inoltre, una trentina di voli interni di aerei leggeri ed elicotteri sono stati sospesi a causa della presenza di materiale vulcanico, secondo Argueta.

Le autorità si aspettano che l’aeroporto riprenda le operazioni dopo la pulizia della pista e di altre aree.

Il Vulcano Pacaya in Guatemala

Il Pacaya, alto 2552 metri, è uno dei tre vulcani attivi del Paese. Nonostante la sua attività sia costante, dall’inizio di febbraio si sono verificate eruzioni che hanno rilasciato grandi colonne di cenere e fumo. Diverse comunità che vivono sulle pendici del colosso sono state colpite ma si sono rifiutate di lasciare le loro case.

La Protezione Civile ha affermato di mantenere un monitoraggio costante nelle comunità insediate alle pendici del vulcano, quelle più colpite dalla caduta della cenere e dalla caduta di piccoli massi.


Nella foto di copertina: Tre aerei coperti di cenere rimangono sulla pista dell’aeroporto internazionale La Aurora, dopo che le autorità hanno sospeso le loro operazioni a causa della caduta di cenere dalla costante attività eruttiva del vulcano Pacaya.

Potrebbero interessarti anche...