Crollo del turismo in Giappone (per il decimo mese consecutivo)

TOKYO – Il Giappone ha ricevuto solo 3.800 turisti stranieri a luglio, registrando un calo del 99,9% per il quarto mese consecutivo, a causa dell’espansione...

Crollo del turismo in Giappone (per il decimo mese consecutivo).

TOKYO – Il Giappone ha ricevuto solo 3.800 turisti stranieri a luglio, registrando un calo del 99,9% per il quarto mese consecutivo, a causa dell’espansione della pandemia Covid-19. Ad oggi il Giappone continua a mantenere rigide restrizioni che impediscono l’ingresso di cittadini di 146 nazioni, salvo motivi umanitari, così come il divieto si applica anche agli stranieri residenti in possesso di regolare permesso di soggiorno e autorizzati a lavorare.

La situazione, secondo le statistiche diffuse dall’Agenzia nazionale del turismo, persiste nel tempo, essendo stati 2.917 i visitatori ad aprile, 1.663 a maggio e 2.600 a giugno. Il dato di luglio segna il decimo mese consecutivo di declino, nel quadro di una crisi iniziata nell’ottobre dello scorso anno dopo le tensioni diplomatiche con la Corea del Sud su questioni legate all’interpretazione della storia durante l’occupazione coloniale della penisola.

Crollo del turismo in Giappone (per il decimo mese consecutivo).

La forte riduzione dei flussi turistici include i movimenti di cittadini giapponesi all’estero, con una diminuzione del 98,8% -20.300 a luglio, rispetto agli oltre 1,65 milioni di luglio 2019. Prima della diffusione del coronavirus in tutto il mondo, l’obiettivo del governo giapponese ha raggiunto i 40 milioni di visitatori nel 2020, in coincidenza con la celebrazione dei Giochi Olimpici di Tokyo, inizialmente in programma dal 24 luglio al 9 agosto di quest’anno, che sarà rinviata alla prossima estate boreale.

Potrebbero interessarti anche...