La bellisssima lettera della Direttrice Clienti e Lealtà di Iberia

Riceviamo e pubblichiamo la lettera inviata dalla compagnia aerea spagnola Iberia a tutti i suoi clienti nel mondo. Un messaggio importante che vale la pena leggere. Dopo...

La bellisssima lettera della Direttrice Clienti e Lealtà di Iberia.

Riceviamo e pubblichiamo la lettera inviata dalla compagnia aerea spagnola Iberia a tutti i suoi clienti nel mondo. Un messaggio importante che vale la pena leggere.


Dopo alcune settimane eccezionali, che hanno praticamente paralizzato il mondo, prima di tutto volevo rivolgerti queste parole, per ringraziarti della fiducia in questi momenti complessi.

La pandemia di coronavirus ci sta facendo sperimentare una situazione senza precedenti. Ha mostrato la vulnerabilità della nostra società, ma anche, come sempre, il suo lato più impegnato, solidale e responsabile. Una società come gli spagnoli, ad esempio, abituata a vivere in strada, a socializzare, a uscire, ha capito che è tempo di stare a casa, prendersi cura di se stessi e prendersi cura dei nostri anziani e, in generale, lo sta facendo. E proprio come in Spagna, in molti altri paesi.

Nessuno è ignaro degli effetti di questa pandemia. E nemmeno noi, a Iberia.

Nelle ultime settimane, praticamente tutti i paesi del mondo hanno prima formulato raccomandazioni, poi restrizioni e infine divieti. I governi cercano di fermare la diffusione dell’epidemia e uno dei modi per farlo è quello di chiudere i loro confini.

La realtà attuale, la nostra e di tutte le compagnie aeree del mondo, è che non abbiamo praticamente nessun posto dove volare. D’altra parte, quarantene, stati di allerta e altre situazioni, significano che non ci sono clienti che lo desiderano o possono farlo, tranne in situazioni di forza maggiore.

In quei giorni, stiamo affrettando gli ultimi voli a lungo raggio in modo che i clienti possano tornare a casa, oltre a organizzare voli di rimpatrio verso destinazioni dove non è più consentito volare, ma che ci hanno concesso permessi speciali. E nelle prossime settimane manterremo un’operazione molto ridotta, a seconda delle circostanze e al fine di garantire una connettività minima in Spagna.

Confesso che stiamo facendo uno sforzo titanico, da tutte le aree, per adattare il programma, servire tutti i nostri clienti e garantire che chiunque abbia bisogno di volare possa farlo.

Ma siamo consapevoli che, nonostante tutti gli sforzi, non siamo sempre stati in grado di assistervi come vorremmo, e mi scuso se questo è il vostro caso. I nostri dipendenti, anche con questa incertezza, stanno lavorando come il primo giorno, perché sanno che te lo dobbiamo, che sono tempi difficili, ma passeranno.

Da Iberia vorremmo trasmettere un messaggio di fiducia nella nostra azienda. L’aviazione commerciale ha già dimostrato la sua capacità di resistere e riprendersi in altri contesti complicati e, nel caso specifico di Iberia, il fatto di far parte dello IAG, uno dei gruppi più potenti del settore, ci pone in una posizione migliore per affrontare il avversità. Quando si verificherà questa situazione, da Iberia continueremo a contribuire, come finora, a unire le persone e allo sviluppo del turismo e dell’economia nel nostro paese e di coloro ai quali voliamo. E speriamo di continuare a contare su di te.

Non voglio finire senza mostrare il mio apprezzamento a tutte le persone che stanno mettendo tutta la loro energia per superare questa situazione, in particolare il personale sanitario, le forze di sicurezza e gli organismi, e coloro che continuano a lavorare per assistere e fornire il resto; e la mia solidarietà con coloro che soffrono di più, coloro che hanno perso qualcuno che amano o stanno cercando di superare la malattia.

Ti auguro il meglio, a te, alla tua famiglia e ai tuoi amici. E spero di poterti riscrivere presto annunciando che siamo tornati alla normalità.

María Jesús López Solas
Direttrice Clienti e Lealtà

Potrebbero interessarti anche...