USA sospende tutti i voli aerei per Venezuela

I servizi passeggeri e merci sono stati fermati per ordine del governo degli Stati Uniti, dopo aver concluso che la situazione in Venezuela “ha minacciato...

USA sospende tutti i voli aerei per Venezuela.

I servizi passeggeri e merci sono stati fermati per ordine del governo degli Stati Uniti, dopo aver concluso che la situazione in Venezuela “ha minacciato la sicurezza dei passeggeri, degli aerei e dell’equipaggio”.

Mercoledì il governo degli Stati Uniti ha sospeso tutti i servizi di trasporto passeggeri e merci da e per il Venezuela, evocando motivi di sicurezza. Il Dipartimento dei trasporti ha dichiarato in una nota che la decisione è stata presa in accordo con i dipartimenti di stato e sicurezza interna (DHS), dopo aver concluso che “le condizioni in Venezuela minacciano la sicurezza dei passeggeri, degli aerei e dell’equipaggio che viaggiano da o verso quel paese”.

La legge federale degli Stati Uniti autorizza il governo a prendere provvedimenti immediati per sospendere i diritti delle compagnie aeree straniere e statunitensi a fornire servizi commerciali tra gli Stati Uniti e altri paesi per motivi di sicurezza.

L’ordine emesso elenca diversi fattori, tra cui segnalazioni di disordini civili e violenze all’interno e intorno agli aeroporti, e l’incapacità della US Transportation Transportation Administration (TSA) di accedere agli aeroporti venezuelani per svolgere le necessarie valutazioni.

Inoltre, sottolinea l’attuale crisi economica e politica in Venezuela e “il rischio di azioni del regime di Maduro contro gli americani e gli interessi statunitensi in Venezuela”.

Le autorità hanno indicato che la decisione era basata sulla cancellazione dei voli American Airlines in Venezuela, nonché sulle decisioni del Dipartimento di Stato e dell’Aviazione federale dell’Aviazione (FAA) nei confronti del paese sudamericano.

Le compagnie statunitensi United Airlines, Delta e Colombian Avianca avevano già interrotto le loro attività nel 2017; la tedesca Lufthansa e la American Dynamic, nel 2016; e Air Canada, Aeroméxico, Alitalia, Tiara e Gol, tra il 2014 e il 2015.

Il Dipartimento di Stato ha aggiornato la sua raccomandazione di viaggio per il Venezuela il 9 aprile, collocando il paese al livello massimo di allerta (“Non viaggiare”), a causa di crimini, disordini, cattivi servizi sanitari, rapimenti e arresti e arresti arbitrari di cittadini statunitensi”.

L’FFA, che regola l’aviazione civile negli Stati Uniti, ha notificato il 1° maggio alla maggioranza degli operatori e piloti di aerei certificati dagli Stati Uniti il divieto di volare a meno di 26 mila piedi (7900 metri) sul territorio del Venezuela, anche per ragioni di sicurezza.

Gli Stati Uniti hanno annunciato il 14 marzo la partenza di tutto il personale diplomatico dal Venezuela.

Potrebbero interessarti anche...