Isole Falkland: alla scoperta dei pinguini

Le Isole Falkland o Malvine sono un arcipelago dell’Atlantico meridionale al centro della lotta tra Argentina e Regno Unito del 1982. Le isole non sono solo...


Isole Falkland: alla scoperta dei pinguiniLe Isole Falkland o Malvine sono un arcipelago dell’Atlantico meridionale al centro della lotta tra Argentina e Regno Unito del 1982. Le isole non sono solo storia e conflitti  ma sono soprattutto un paradiso incontaminato con miglia di specie di uccelli, elefanti marini, leoni marini, foche, balene, delfini, anatre selvatiche, pinguini e albatros. Ma la vera attrazione rimangono i pinguini che si possono osservare da vicino a Gypsy Cove. La maggior parte dei viaggi si svolge durante l‘estate australe cioè da ottobre a marzo; in questi mesi la natura regala esperienze uniche. Da ottobre a novembre i pinguini popolano le costa per i corteggiamenti, gli accoppiamenti e la successiva deposizione delle uova.

Da dicembre a gennaio in queste isole è piena estate le giornate sono più lunghe e iniziano a schiudersi le uova dei pinguini ma tutta la fauna raggiunge il massimo delle attività. Mentre da febbraio a marzo gli adulti nutrono i piccoli pinguini sino a quando lasciano il nido. Sulle isole abitano diverse colonie di pinguini di Papua, di Magellano ed Eudipte crestati. La particolarità delle Isole Falkland è l’ambiente incontaminato che offre ai turisti una vacanza a contatto con la natura: si respira l’odore del mare ammirando gli animali che regnano incontrastati come se il tempo si forse fermato. In totale solitudine si trova il tempo di riflettere sul rispetto ambientale ma si può anche vedere come sarebbe il mondo se regnasse la natura e non l’uomo. Il volo per raggiungere le Isole Falkland o Malvine è molto costoso e lungo ma se si ha voglia di vivere la natura a 360 gradi vale la pena di intraprendere questa avventura. (Foto: @rtomazela flickr.com)

Autore

Potrebbe interessarti...