Viaggio in Israele: Terra Santa di cristiani, ebrei e musulmani

Israele é una di quelle destinazioni che non possono mancare nella nostra lista viaggi. Visitare la “Terra Santa”, la terra leggendaria di cristiani, ebrei...


Viaggio in Israele: Terra Santa di cristiani, ebrei e musulmaniIsraele é una di quelle destinazioni che non possono mancare nella nostra lista viaggi. Visitare la “Terra Santa, la terra leggendaria di cristiani, ebrei e musulmani. Immaginate di poter calpestare le orme di tutti quei personaggi biblici che tutti conosciamo, e nello stesso tempo sorprenderci per la modernità e la favolosa tecnologia che dispone questo paese.

Non perdete l’opportunità di godere di una vacanza completa pieno di ricche sensazioni. Israele è uno stato ebraico, che è composto da persone di origine europea denominata ashkenazita, altri di origine mediterranea chiamata sefardita, e molti altri immigrati dall’ex Unione Sovietica.

Inoltre, sul territorio israeliano ci sono oltre un milione di cittadini arabi, dei quali 80.000 sono drusi. Il 95% degli arabi israeliani e palestinesi sono musulmani (sunniti), ma ci sono anche persone che professano la religione cristiana.

In Israele le lingue più parlate sono l’ebraico e l’arabo, però, la maggior parte delle persone parla inglese, è possibile anche comunicare in francese o russo.

Quando si è in territorio israeliano non fotografate i religiosi ebrei da Venerdì sera fino alle 18 del Sabato, è il santo giorno di Shabbat, e può offendere le loro credenze. Se parlare di politica e religione, fare attenzione a quello che dici, ricordate che questa è una zona abitata dalle 3 grandi religioni (Islam, Cristianesimo, Ebraismo) e ciascuno ha una visione diversa.

Rispettate i luoghi di culto portando l’abbigliamento giusto. In quartieri ebraici ortodossi, le donne dovrebbero evitare di indossare pantaloncini corti in quanto non è visto di buon occhio e si può essere aggredite per questo. Da ricordare inoltre che, in segno di rispetto nelle chiese ci si deve togliere le giacche, e nelle sinagoghe ci si deve coprire il capo, mentre nelle moschee occorre togliersi le scarpe.

Infine, nei ristoranti kasher (alimentazione ebraica) mai chiedere di mescolare carne con latte, mentre si può bere vino senza problemi. (foto: asiaviaje.com)

 

Autore

Potrebbe interessarti...