MSC Meraviglia porta in mare gli spettacoli del Cirque Du Soleil

I magici show firmati Cirque du Soleil, leader mondiale dell’intrattenimento, sono pronti a incantare gli spettatori per sei sere a settimana a bordo della MSC...


I magici show firmati Cirque du Soleil, leader mondiale dell’intrattenimento, sono pronti a incantare gli spettatori per sei sere a settimana a bordo della MSC Meraviglia e vengono proposti all’interno di uno spazio progettato ad hoc e adibito anche a sala da pranzo: il Carousel Lounge. Si tratta di un teatro high-tech da 20 milioni di euro ideato dalla MSC Crociere insieme all’architetto Marco De Jorio.

MSC Meraviglia porta in mare gli spettacoli del Cirque Du Soleil

Barcellona, 25 settembre 2017 – Dopo il debutto nel mese di giugno, la collaborazione tra MSC Crociere e Cirque du Soleil entra nel vivo, garantendo un’esperienza unica a bordo. Si deve a Pierfrancesco Vago, Executive Chairman della Compagnia, l’intuizione di alzare il livello dell’intrattenimento proposto ai crocieristi attraverso questo ambizioso progetto a lungo termine che consisterà nella presentazione di otto spettacoli originali che saranno disponibili in esclusiva solo sulle navi MSC Crociere, a cominciare dai primi due spettacoli – che sono stati proposti a partire dal debutto di MSC Meraviglia avvenuto a giungo 2017. I magici show firmati Cirque du Soleil, leader mondiale nell’intrattenimento, sono pronti a incantare gli spettatori per sei sere a settimana e vengono proposti all’interno di uno spazio progettato ad hoc e adibito anche a sala da pranzo: il Carousel Lounge. Qui, gli ospiti possono godersi lo spettacolo offerto dagli artisti, sorseggiando un cocktail o degustando una cena deliziosa, preparata con cura dai selezionati chef di bordo. Si tratta di un unicum nel suo genere: MSC Meraviglia è infatti la prima nave da crociera provvista di un salone pensato per ospitare le spettacolari performances degli artisti del Cirque du Soleil anche a bordo. Si tratta di un teatro high-tech da 20 milioni di euro ideato dalla Compagnia stessa insieme all’architetto Marco De Jorio, con l’obiettivo di creare uno spazio intimo (può ospitare fino a 413 ospiti) e confortevole, un’area dotata di speciali tecnologie e capace di rispondere ad esigenze specifiche: prima fra tutte, quella di regalare emozioni indimenticabili grazie agli spettacoli in programma.

I due spettacoli disponibili a bordo di MSC Meraviglia si chiamano “Viaggio” e “Sonor”.

Viaggio” porta in scena la storia di un appassionato ed eccentrico pittore che, avvertita la chiamata della sua misteriosa e seducente “Musa senza volto” (una donna che ha tentato invano di ritrarre varie volte): lo porterà ad esplorare il vivido mondo della sua fantasia più sfrenata, attraversando quella soglia che separa la realtà dall’illusione, per completare il suo capolavoro.

  Incoraggiato dalla musica di una vecchia radio, il pittore rivelerà ad ogni colpo di pennello i dettagli del suo quadro grandioso: in tal modo si materializzerà uno show dai colori elettrizzanti che riempiranno la scena proponendo motivi intriganti, ricchi e convincenti. Una maestosa performance aerea prende vita sotto gli occhi degli spettatori, mentre gli artisti intrecciano i fili di una storia che trasformerà il teatro in una tela vivente. Un poetico duo di danzatori interpreta la storia d’amore tra il pittore e la Musa. Contemporaneamente – sospesi sopra il pubblico – i giocolieri entrano in scena divenendo parte integrante di questo quadro; gli acrobati vengono sollevati da cerchi, mentre le scale cercano il cielo, celebrando l’impossibile ricerca dell’artista. Lo spazio intorno al Pittore diventa una tela vivida e reale: un capolavoro che prende vita davanti ai nostri occhi.

Sonor” ha invece per protagonista il suono: accompagnerà gli ospiti in un’insolita avventura uditiva con ballerini, acrobati e altri personaggi che si muoveranno a ritmo di musica: un battito che stimola i sensi e alimenta le emozioni. Lo spettacolo deve il suo nome al protagonista, un personaggio virtuale, giocoso e sfuggente, che si materializza in principio come un singolo suono; nel corso dello spettacolo, però, Sonor muta continuamente d’aspetto, guidando il pubblico e attirando l’attenzione su tutto ciò che viene presentato. Improvvisamente la sua nemesi, Sound Thief, prende vita ed assume una curiosa forma umana: quella di un ladro che ruba e intrappola suoni per accumularli come tesori ed usarli a suo piacimento. Sonor ed il suo nemico lottano l’uno contro l’altro in una serie di accattivanti atti che rapiscono l’audience nello svolgersi della performance. Vincitore finale dell’avvincente battaglia è proprio il suono, trasformato in una sinfonia di movimenti artistici e acustici. Sonor evoca così un mondo unico di sensazioni, suoni sorprendenti, musica audace e proiezioni emotivamente coinvolgenti; il finale culmina in una poesia per i sensi.

Autore

Potrebbe interessarti...