Kenya, la nuova patria del turismo in Africa

Il settore turistico del Kenya, stato dell’Africa Orientale che si affaccia nella parte Sud-Est sull’Oceano Indiano, fa registrare risultati sempre...


Kenya, la nuova patria del turismo in Africa

Il settore turistico del Kenya, stato dell’Africa Orientale che si affaccia nella parte Sud-Est sull’Oceano Indiano, fa registrare risultati sempre più positivi. Nei primi tre mesi del 2011 sono arrivati in Kenya più di 300 mila voli internazionali, cioè circa il 15% in più rispetto al 2010. Il paese con maggior affluenza di turisti nel paese africano è la Gran Bretagna, al secondo posto c’è proprio l‘Italia con 39.233 arrivi.

L’Italia ha superato anche gli Stati Uniti facendo registrare un incremento del 22,4%.

Nel primo tremestre si sono registrati numerosi arrivi dall’Inghilterra, dagli Stati Uniti e dalla Germania per un totale quasi di 90 mila. I dati sono confortanti anche in seguito alla promozione che vari operatori hanno fatto  durante il 2010.

Lo scalo più gettonato è Mombasa, la secondà città keniota per superficie, che si trova su un’isola staccata dal resto del paese da due fiumi. La seconda città maggiormente visitata è la capitale, Nairobi. Purtroppo c’è una nota dolente, cioè il turismo sessuale.

In città come proprio Mombasa o Malindi e Kilifi è presente questa piaga e circa il 30% dei ”lavoratori del sesso” qui presenti sono minori di 18 anni. Dal 2004 è stato anche istituito un Codice di condotta contro lo sfruttamento sessuale, ma pare che non abbia sortito molti effetti.

Autore

Potrebbe interessarti...