Mykonos: l’isola bella come il peccato e la leggenda della vacanze trasgressive

La famosa isola di Mykonos, celebre per il suo spirito di tolleranza e di apertura mentale, si aprirà a voi per soddisfare i vostri desideri.

Mykonos: l’isola bella come il peccato e la leggenda della vacanze trasgressive

La verità sulla fama di questa isola delle Cicladi, tra disinibizione, trasgressione e divertimento, ma che offre anche la possibilità di una vacanza tranquilla e rilassante. Il connubio tra le tante possibilità di passare un’estate all’insegna della vita notturna e riposarsi su splendide spiagge è il vero motivo del successo di questa magnifica isola greca. Mykonos, in italiano chiamata anche Micono, per questa sua dualità, viene sempre più rivalutata dalle famiglie. Se si hanno figli adolescenti che con riluttanza ci seguono in vacanza, ad esempio, l’isola di Mykonos offre un’ottima possibilità di conciliare i gusti di tutta la famiglia.

Naturalmente a luglio e agosto, la famosa isola greca è letteralmente presa d’assalto dai turisti. Malgrado ciò, il “vacanziere” che ama la tranquillità non avrà che da sfruttare le ore del mattino per rilassarsi in spiaggia, magari scegliendo una delle spiagge più tranquille, e godersi il mare e una nuotata mentre ancora la maggior parte dei turisti giace addormentata. Il trucco, in pratica, è nel “muoversi in controtempo”. Presto in spiaggia, e quindi presto a pranzo, quando chi a tirato fino a tarda notte si sveglia per rinfrescarsi con un tuffo. Nelle ore intorno a mezzogiorno, i migliori ristoranti nell’interno della cittadina principale sono già pronti a rifocillare chi torna affamato dalla spiaggia, mentre mano a mano che le ore passano Mykonos comincia a riprendere vita e ad assumere nuovamente la sua immagine cosmopolita e alla moda.

Mykonos: l’isola bella come il peccato e la leggenda della vacanze trasgressive

Sono le ore migliori, quelle del primo pomeriggio, per le passeggiate, magari cominciando dal vecchio porto di Mykonos e passando per la piazza con la statua della rivoluzionaria dell’Indipendenza greca del 1821 Mantò Mavrogènous, per raggiungere il centro della cittadina. A differenza di altre cittadine e paesi delle isole Cicladi, l’insediamento principale sorge sulla costa occidentale dell’isola. Inoltre le costruzioni non sono disposte su un pendio ad anfiteatro sul mare, ma su un terreno pianeggiante su cui spicca, in cima a una collina, il castello. Le abitazioni a due piani, affiancate le une alle altre, con le porte colorate e i balconcini pieni di fiori, hanno fatto guadagnare a Mykonos l’appellativo di “Piccola Venezia”.

Gli edifici, costruiti nel 18° secolo per essere le abitazioni dei capitani di mare e dei ricchi mercanti, combinano l’elemento del balcone, tipico di Mykonos, con le balaustre dal cancello neoclassico, in un insieme

d’effetto che affascina i turisti. Non a caso, la Piccola Venezia della Grecia è uno dei luoghi più fotografati al mondo.

Impossibile resistere al fascino dei suoi tramonti.

E quando, nel pomeriggio tardo, la maggior parte dei visitatori dell’isola scelgono dove passare la loro entusiasmante serata, resta ancora il tempo, per i più tranquilli, di visitare il museo di arte e folklore popolare, che si trova all’interno del castello sulla collina.

Mykonos: l’isola bella come il peccato e la leggenda della vacanze trasgressive

Da non perdere anche il mulino-museo, nella zona Ano-Mìli. Interessantissimo vedere come si svolgevano nei tempi passati le attività agresti con epicentro il mulino, che oltretutto è ancora perfettamente funzionante.

Infine, non può mancare, durante il soggiorno sull’isola di Mykonos, una visita all’isola sacra di Delo. Collegamenti giornalieri permettono di raggiungere la piccola isola che viene considerata il luogo di nascita di Apollo e Artemide. Sull’isolotto potrete ammirare i reperti di grande valore esposti al museo archeologico, il teatro antico, la chiesa di Delians, il tempio di Iside, e il lago sacro.

E se, poi, vi venisse voglia di divertirvi un po’… Non c’è nemmeno bisogno di avere informazioni sui locali notturni dell’isola. Mano a mano che si avvicina la notte, basta lasciarsi andare, lasciarsi trasportare dall’istinto e, la famosa isola di Mykonos, celebre per il suo spirito di tolleranza e di apertura mentale, si aprirà a voi per soddisfare i vostri desideri. Anche quelli più trasgressivi.

Autore

Potrebbe interessarti...